fbpx

Tante vite per la “MUSSOLA”

Il telo di mussola è il regalo perfetto per la Neomamma

Diventare mamma è un pò come affacciarsi in un mondo sconosciuto, specialmente se sei al primo figlio, si è pronte per tutte quelle sfumature che ruotano intorno all’attesa: dal babywearing, ai pannolini lavabili, i detersivi naturali, ebbene si…anche alle MUSSOLE

Mille cose da conoscere e altrettante da scoprire attendono una neo mamma: una tra tante la Mussola o Swaddle

Le mussole per neonato sono dei teli in tessuto leggero, generalmente realizzato in cotone o bambù, è caratterizzato da una particolare morbidezzadurevolezza e assorbenza. Le mussole, grazie anche alla loro traspirabilità, si prestano in molteplici usi per i neonati.

Le loro dimensioni variano in base anche all’utilizzo che se ne vuole fare. Le più grandi sono generalmente dei quadrati nelle misure 100X100 o 120×120 cm. Queste nascono originariamente come teli per lo swaddle ovvero la pratica di fasciare e avvolgere il bambino nella mussola.

Altre invece più piccole (70×70 cm) sono perfette per essere utilizzate come inserti nei pannolini lavabili, come piccoli teli per rigurgiti, per riparare il passeggino dal sole

PARLIAMONE…

Nato inizialmente come telo per la pratica della fasciatura (e da qui il nome swaddle) è diventato un accessorio necessario da usare in modo versatile nella quotidianità.

La mussolina di cotone è un tessuto vecchio come il mondo. Veniva già utilizzata  dagli indù e anche gli egiziani la usavano per fasciare i loro neonati, e molti erano e sono i benefici di questa pratica tra cui quello di dare sicurezza ai piccolini ricreando l’ambiente uterino e l’abbraccio della mamma.

La mussolina ha sempre protetto sia dal freddo che dal caldo fasciando neonati di ogni continente in ogni epoca. Ha coperto le spalle degli anziani in qualsiasi parte del globo. È un tessuto che ci unisce attraverso tempo, luoghi e culture.

La mussolina è il tessuto più puro, il più delicato.

La mussolina di cotone permette all’aria di circolare attorno al corpo del neonato mantenendo una sensazione di comodità e calore

Tecnica base di fasciatura

Stendete la mussolina piegando il lembo superiore per poter formare un triangolo. Appoggiate il neonato al centro della parte piegata con la testa proprio sopra la piegatura.

Con il lembo sinistro della mussolina avvolgete il braccio e fatelo passare sopra il petto.  Fermare il lembo sotto il corpo del neonato.

Piegate il lembo inferiore della mussolina facendo in modo di coprire i piedi del vostro bambino.

Infine,  avvolgere il nbeonato con il lembo destro. Fermate il lembo sotto il corpo del bambino per mantenere una presa sicura.

Fasciare i bambini: i benefici della fasciatura

La fasciatura del neonato è una  tecnica antica ed ancora utilizzata da tantissime popolazioni in tutto il mondo e reintrodotta negli ultimi anni.

 Il feto durante i 9 mesi di gestazione non assume nel grembo materno una posizione supina, posizione alla quale viene abituato e “costretto” una volta nato.

Tale posizione può generare il Riflesso di Moro, una reazione involontaria che è presente alla nascita e che normalmente scompare dopo 3/4 mesi. 

La fasciatura consente di trattenere  le braccia del neonato in modo da non consentirgli di sollevarle e non innescare inutilmente il Riflesso di Moro. Rispetto alle tecniche utilizzate anni fa dalle nostre nonne, oggi si usa posizionare i piedini del neonato in modo che le gambe assumano la classica posizione a ranocchietta e anche  grazie a questa piccola attenzione si è riusciti ad evitare la displasia dell’anca.

Una lista di vari benefici offerti dalle fasce:

  • Fasciare impedisce il verificarsi di scosse ipnagogiche, che sono scatti improvvisi, o movimenti muscolari veloci che possono disturbare il sonno del vostro bambino piangerlo fare.
  • La fascia lascia il vostro bambino dormire in tranquillità, in modo caldo e confortevole.
  • Esso impedisce al bambino di toccare il suo volto, che può causare irritazione durante il sonno.
  • La fasciatura riduce le possibilità di Sudden Infant Death Syndrome (SIDS), rispetto ai bambini che non sono in fasce.
  • Aiuta in fase di sviluppo neuromuscolare.
  • Permette al bambino di adattarsi al suo ambiente e alle persone in modo graduale.
  • La fasciatura aiuta sia la nuova mamma e il suo bambino a prendere un riposo adeguato per lunghe ore.
  • Impedisce tutti i tipi di disagio che il vostro bambino potrebbe avvertire in un ambiente nuovo.

I consigli per la fasciatura sono:

  • Evitare che il tessuto tocchi la bocca o il mento perché il bambino potrebbe pensare si tratti del seno materno e irritarsi non potendo mangiare.
  • Un bambino fasciato non deve essere posto sotto coperte o lenzuola, per evitare che queste possano coprirgli il viso e creare problematiche alla respirazione.
  • Privilegiare la fasciatura durante il riposo notturno per consentire al bambino di imparare a giocare con le sue mani durante le ore diurne. 
  • Non preoccuparti se il tuo bambino ha le mani fuori dalla coperta. Ad alcuni bambini non piace essere limitati nei movimenti delle loro mani.
  • Ricorda sempre che non tutti i bambini potrebbero preferire fasce. Se il tuo bambino si irrita o piange, togliere la coperta.

Come sempre si tratta di tecniche da utilizzare in base al nostro bambino, non tutti i bambini hanno il bisogno di essere fasciati.

Tante vite per la "MUSSOLA"

La mussola: versatile, primaverile, ariosa e semplicemente bellissima!
✓ Piacevolmente morbida  

✓ Traspirante 

✓ Non deve essere stirata 

✓ Naturale

✓ Leggera senza essere trasparente

✓ Assorbente 

✓ Facile da lavorare con la macchina da cucire di casa, perdona anche le cuciture imperfette

Vediamo insieme i molteplici usi delle mussole per neonati. Infatti l’utilizzo di questo tessuto versatile non è limitato solo al momento della nanna, ma rappresenta un valido aiuto in più momenti della giornata:

  1. …oltre a  essere utilizzati per fasciare il neonato. 
  2. Grazie al tessuto assorbente, le mussole di cotone, ripiegate in più strati, possono essere utilizzate come panno antirigurgito. 
  3. Le mussole possono essere inoltre utilizzate per riparare la carrozzina o il passeggino da sole o vento; la trama aperta traspirante consente il passaggio dell’aria evitando il surriscaldamento, così da offrire il massimo comfort del bambino.
  4. I teli in mussola possono essere utilizzati su un tappeto o un prato, nei momenti di gioco del vostro bambino. Grazie alle loro ampie dimensioni consentono al bambino di muovere i suoi primi movimenti esplorativi in libertà.
  5. Il loro morbido tessuto permette di usarle anche come teli per avvolgere e asciugare i bambini dopo il bagnetto o come veri e propri asciugamani per il viso in sostituzione del tradizionale in spugna.
  6. Possono inoltre essere utilizzati come teli per il cambio, sopra l’apposito materassino imbottito o sopra il letto o il divano.
  7. Come già accennato, l’utilizzo di mussole in cotone e/o bambù è perfetto come inserto ripiegato all’interno dei pannolini lavabili.
  8. Come maxi bavaglio per la pappa o come tovaglietta di emergenza
  9. Sulle sedute dei seggiolini auto e dei passeggini per assorbire il sudore o evitare il contatto della pelle delicata coi tessuti sintetici
  10. Nel babywearing in estate tra mamma e bimbo quando sono cuore a cuore, per aiutare a sopportare caldo e sudore

TANTE VITE PER LA MUSSOLA ED È QUESTA UNA DELLE RAGIONI PER CUI DOPO AVERLA PROVATA...NON SE NE PUO' FARE A MENO

Lo Swaddle per la mamma diventa una sciarpa
Lo Swaddle per un bimbo grandicello diventa una copertina

Le Mussole che usiamo e consigliamo

La mussola: versatile, ariosa e semplicemente bellissima!

MUSSOLA salva mamma: ti uso per tutto

Il telo di "MUSSOLA" in cotone o bambù è diventato il mio must have da mamma ed il dono perfetto per una neomamma

Grazie di essere arrivata fino in fondo al mio articolo. Se lo hai trovato utile e interessante, sarebbe bello che lo condividessi

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: